Guida immobiliare commerciale

 

Oltre agli immobili residenziali, il nostro team offre i suoi servizi anche sul mercato immobiliare commerciale. Comprende tutti i beni immobili destinati ad uso commerciale e professionale (negozi, ristoranti, magazzini, fabbriche, uffici, ecc.).

Il nostro team, con le sue forti competenze legali, commerciali e contabili, vi accompagnerà durante tutto il progetto, dalla creazione della vostra attività fino al trasferimento nella vostra sede e vi permetterà di beneficiare della sua ampia rete all'interno del tessuto economico locale, oltre che con le varie amministrazioni.

Diverse possibilità a seconda del tipo di attività svolta, vi saranno offerte sul mercato immobiliare monegasco.

  • Acquisizione di locali commerciali e industriali. Classico processo di acquisto, semplice prudenza da avere in relazione alla normativa vigente nella comproprietà e nel Principato in merito all'esercizio dell'attività prevista.
  • Affitto di locali. Esistono, a questo punto, diverse possibilità:
    • Con l'immobile commerciale/industriale, la locazione sarà soggetta alla legge n. 490 del 24/11/1948, modificata e completata dalla legge 1.287 del 24/11/1948, relativa alle locazioni ad uso commerciale/industriale o artigianale, concluse per un periodo di 3,6,9 anni. Sarà certamente richiesto un deposito prima di entrare nei locali, a meno che ciò non avvenga a seguito di un'acquisizione del diritto di locazione o dell'attività a favore del precedente proprietario.
    • Senza la proprietà commerciale/industriale:
      • con un contratto di locazione precario per un periodo massimo di 35 mesi con l'obbligo per il locatario di lasciare l'immobile al termine di tale periodo perché oltre tale periodo l'immobile commerciale potrebbe essere acquistato.
      • con contratto di gestione: il contratto, a tempo determinato, è disciplinato dalla legge n. 546 del 26/06/1951 e viene stipulato con il gestore del fondo previa autorizzazione del proprietario delle proprietà commerciali. Può essere trasferito in parte o in toto.

Attenzione, sarà importante distinguere su quale terreno si basano i locali a livello di catasto. Infatti, se i locali sono di dominio pubblico o comunale, verrà concesso un semplice contratto di occupazione precario e revocabile, ma senza la proprietà commerciale.

  • Acquisizione dei locali commerciali. Classico processo di acquisto, è sufficiente la semplice prudenza da avere in relazione alla normativa vigente nella comproprietà e nel Principato in merito all'esercizio dell'attività prevista.
  • Affitto di locali. A questo punto, ci sono diverse possibilità:
    • Locazione per uso ufficio ai sensi della legge 1 433, Il locatario può, in questa misura, ricevere i clienti nei locali affittati dove, inoltre, non vengono consegnati o immagazzinati beni e dove non può essere svolta alcuna attività commerciale o industriale. Prezzo di locazione liberamente fissato, durata almeno pari a cinque anni, rinnovabile per tacito accordo per una durata equivalente. Il locatario può, in qualsiasi momento del contratto oltre il 1° anno, rescindere il contratto con un preavviso di 6 mesi, mentre il locatore può dare un preavviso solo al termine del contratto di locazione.
    • Locazione per uso ufficio non soggetta alla legge, dove le parti hanno deciso contrattualmente di non sottomettersi ad essa. Le condizioni sono libere sul prezzo, la durata, il periodo di preavviso e le condizioni di esercizio dell'attività.
    • Locazione per uso ufficio non soggetta alla legge, dove le parti hanno deciso contrattualmente di non sottomettersi ad essa. Le condizioni sono libere sul prezzo, la durata, il periodo di preavviso e le condizioni di esercizio dell'attività.
  • Cessione del diritto di locazione:
    • Spese notarili dello 0,7% + spese amministrative
    • Tassa di registrazione dell'1% sul totale della vendita
    • Inserzioni nella gazzetta ufficiale diverse centinaia di euro
    • Possibili oneri di credito e garanzie
  • Cessione di attività:
    • Spese notarili dell’1,5% + spese amministrative
    • Tassa di registrazione del 6% sull'importo della cessione
    • Inserzioni nella gazzetta ufficiale diverse centinaia di euro
    • Possibili oneri di credito e garanzie
  • Imposta dell'1%, la trascrizione degli atti che comportano il trasferimento della proprietà quando queste operazioni sono soggette all'IVA.
  • Per l’acquisto di locali o proprietà commerciali, saranno applicate le tariffe classiche. Potrete consultarle nella nostra guida all'acquisto.

In caso di acquisizione di locali o di acquisto di un'azienda o di un diritto di locazione, a spese dell'acquirente, verrà applicata una commissione di agenzia del 3% + IVA in vigore, ovvero una commissione pari al 3,6% tasse incluse del prezzo di acquisto.

Al momento della locazione, sull'importo del primo anno del canone di affitto, verrà calcolata una commissione di agenzia del 10% + IVA in vigore, ovvero una commissione pari al 12% IVA inclusa.

Il nostro team è a vostra disposizione per aiutarvi a realizzare il vostro progetto professionale e vi offrirà tutte le sue competenze in questo campo.